.
Annunci online

PENSIERISINISTRI
Libertà è partecipazione
19 febbraio 2009
Indiana Uolter e i cercatori della rotta perduta
 
Oggi non mi sento tanto in vena per scrivere. Ma lo faccio lo stesso. Perché devo liberarmi, anche se non trovo le parole giuste per districarmi tra i sentimenti contrastanti che mi investono in questo momento.

Goodbye Walter.

Qualcuno forse immaginava un finale diverso? Beh, io No. Pensavo soltanto che sarebbe successo dopo le Europee. È successo prima.
Se rileggo gli articoli passati miei e di tanti amici e compagni che hanno aderito dubbiosi, ma fiduciosi, a questo progetto, riesco a ritrovarmi soltanto nelle perplessità allora espresse. Le mie flebili e confortanti speranze sono state quasi disilluse subito dopo la fondazione del PD.
Tutta colpa di Walter? No, non credo, ma in parte sì. Si sapeva sin dal principio che questo partito era nato tra tante diffidenze interne. E non credo che per scacciarle ci fosse bisogno di uno Staff, ma di cambiamento, partecipazione e meritocrazia interna. Tornare a sentire la Politica.
Più d’ogni altra cosa, mi ha demoralizzato in partenza la scelta delle candidature per le Elezioni Politiche del 2008. Ancora una volta la Sicilia è stata sommersa da candidature provenienti da altre Regioni. Il tutto ancor più grave se si pensa che nello stesso periodo si svolgevano le Elezioni Regionali e il PD isolano aveva proprio bisogno di segnali nuovi e della formazione di un gruppo dirigente che sapesse infondere rinnovato entusiasmo. Tutti sanno com’è andata a finire. Continuare è stato molto difficile e lo è ancora. Anche le scelte delle altre candidature nazionali non mi hanno convinto: tante Facce e Personaggi, ma poche passioni e reale capacità di coinvolgimento sul territorio. E che dire dell’abbandono che, per mesi, hanno dovuto subire le sezioni del neonato Partito. Tutte allo sbando, gruppi dirigenti spaesati e gli iscritti mollati nella più totale confusione, mantenuti in vita da Primarie molto spesso prive di senso.
Per mesi ho scritto pagine e pagine in cui ho sfogato la mia rabbia e l’incomprensione di tante scelte e “non scelte” da parte di questo gruppo dirigente. Dopo aver gettato inchiostro sui fogli, le ho quasi sempre stracciate o riposte in un cassetto. Non credevo più che ai vertici del Partito ci fosse qualcuno capace di ascoltare dei semplici militanti stanchi.
Per me, un partito, per quanto aperto, laico, moderno e ampio, ha pur sempre bisogno di una LINEA chiara e lungimirante, di VALORI che accendano e riscaldino gli animi, di PERSONE che sappiano interpretare quella linea e quei valori. Di tutto questo purtroppo non si è visto nemmeno il progetto.
Credo che non basterà cambiare leader. Per tornare a coinvolgere gli italiani bisognerà avere le idee chiara. Capire che in Italia c’è bisogno di un grande partito laico, moderno e progressista, che difenda i diritti dei lavoratori, i diritti civili e una visione del mondo in cui gli uomini possano vivere in pace e capaci di determinare, scegliere e credere nel proprio futuro.
Via i parlamentari-immagine, i conservatori medievali e i “vetaioli” che inseguono l’elettorato di centrodestra. In questi anni per inseguire quello abbiamo perso il nostro elettorato, la rotta e la speranza di poter dare a tanti italiani qualcosa di vero in cui credere.



permalink | inviato da PENSIERISINISTRI il 19/2/2009 alle 16:38 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
sfoglia
novembre        marzo

Feed RSS di questo blog Reader
Feed ATOM di questo blog Atom
Resta aggiornato con i feed.

blog letto 1 volte

   V-SITO

- Those Shirts
- Maschio 100x100
- Femmina 100x100

  IN - VIDEO MEMORY

STORIA e POLITICA:

- Paolo Borsellino
- Totò Riina

COMICO:

- Cuffaro per la Sicilia. Spot
- Frassica - La festa del Sani
- Napoletone a Walterlo (Diego Bianchi - Zoro)


_____________________________________________________________________________




  

    
CAMERA CON SVISTA:

- SONO IL MESSIA
- SILVIO KRUEGER
- L' ADDESTRAMENTO
- DAI GIUDICI
- MAVACAGAR
- BUON NATALE
- LA RIVOLUZIONE MORALE
ORIANA
- IL CAPOCANNONIERE
-
ANARCHICA INSURREZIONALISTA
- BIN LADEN - NO TAV
- DU MARONI
- BABBO LUMBARDO
- TUTTI PAZZI PER COGNE
-
POLLO PER ...
- CELENTINO
- DEVOLUTION
- SANTANCHE'
- PAIURA
- NO I.C.I. ...
- PREVITI
- MASTELLA
- ROTTURA DI MARONI
- TREMONTI
8XMILLE A CATANIA
- BAGET BOZZO
- GENTLEMAN'S AGREEMENT 
BIRRA MORATTI
IL CALDEROLO 
RUTELLA
NEUROECONOMISTA
SBARRAMENTO - EMBRIONI
LA MASTURBAZIONE
L'AMICO DI SEMPRE
L'AMICO DI TUTTI
IL PATTINATORE
VOLA CON JONATHAN
UN CUORE CASALINGO
TROPPO BELLI
ACESE PER CULTURA 
L'ULTIMA SPIAGGIA 
- WHITE W-EXPRESS 
- SI CANDIDA LUI O LA PIANTA?
- UN UOMO IN EUROPA
- UN UNICO OBBIETTIVO...
- SADDAM
- AAARGHH!
- BAU-SILE
- GEMELLI
- LA SQUADRA
- TYSON A SANREMO
- EASY RIDER

Creative Commons License
This work is licensed under a
Creative Commons Attribution
NoDerivs 2.0
Italy License
.


 
"Le convinzioni, più delle bugie, sono nemiche pericolose della verità"
Friedrich Nietzsche

 
E’ pesante un cuore leggero”

Victor Serge 

"Sono più le persone disposte a morire per degli ideali, che quelle disposte a vivere per essi"
Herman Hesse

"La preoccupazione dell'uomo e del suo destino devono sempre costituire l'interesse principale di tutti gli sforzi tecnici. Non dimenticatelo mai in mezzo a tutti i vostri diagrammi ed alle vostre equazioni."
Albert Einstein

"Molti affetti sono abitudini o doveri che non troviamo il coraggio di interrompere"
Eugenio Montale 

"La sicurezza del potere si fonda sull'insicurezza dei cittadini"
Leonardo Sciascia

"
Il vantaggio di essere intelligente è che si può sempre fare l'imbecille,
mentre il contrario è del tutto impossibile
"
Woody Allen

"La grandezza di un uomo non sta nel non cadere mai,
ma nel risollevarsi sempre dopo una caduta"

Confucio

"E' stato meglio lasciarci che non esserci mai incontrati"
Fabrizio De Andrè

"Nulla infonde più coraggio al pauroso della paura altrui"
Umberto Eco

"Chi controlla il passato controlla il futuro...
Chi controlla il presente controlla il passato
"
George Orwell