Blog: http://PENSIERISINISTRI.ilcannocchiale.it

SUL PACS NON C'E' PAX




Ma vaglielo a spiegare a certi deficenti cos'è il PACS.
E' qualcosa di essenziale in uno stato democratico del nuovo millennio.
E' il riconoscimento di fatto di qualcosa c'è già c'è e fa parte del nostro stato.
Le coppie che decidono di convivere di rimanere legati al di fuori delle sbarre di questa Chiesa sempre più conservatrice e invasiva, al di fuori dei pregiudizi che ancora convivono con questo mondo sempre più ipocritamente laico e in verità sempre più materialista.
Il riconoscimento di alcuni diritti fondamentali delle coppie di fatto non vuol dire equiparare questa unione al matrimonio, non vuol dire parlare di adozione per le coppie Gay. Vuol dire rendere meno difficile la vita a coloro che decidono legittimamente di stare insieme senza sposarsi. Si tratta di regolamentazione giuridica e nient'altro.

Questo Papa pensi a scomunicare i preti pedofili e cerchi di pulire il marciume che inquina quella Chiesa in cui tanta gente ancora crede. Dia spazio a quei missionari che davvero rappresentano la Chiesa nel mondo e pensi al suo Stato non alla Repubblica Italiana. 

E poi faglielo capire che ad introdurre il PACS in Spagna Fu Aznar e non Zapatero...

Pubblicato il 13/9/2005 alle 12.44 nella rubrica Prima Pagina.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web